Materiale utile

Il materiale e il sussidio in formato PDF è disponibile qui:
https://drive.google.com/drive/folders/0B-VEXbLuYRelRFlfQmszX1pEVEE?usp=sharing


Presentazione

«La Gioia del Vangelo riempie il cuore e la vita intera di coloro che si incontrano con Gesù (cfr n. 1)». Quest’espressione dell’esortazione post sinodale Evangelii Gaudium ha ispirato l’equipe di pastorale giovanile nell’elaborazione del sussidio per adolescenti e giovani 2016-2017: “Scatenate la Gioia. Lascia la tua impronta nella storia”.

In seguito all’esito positivo di #contestiamo, i nostri sussidi stanno diventando una vera e propria collana di Pastorale Giovanile Pisana, con lo scopo di accompagnare gruppi di adolescenti e giovani in cammino nelle nostre realtà parrocchiali.

Il tema che scandirà questo nuovo anno di pastorale giovanile è una conseguenza naturale della riflessione sulle Beatitudini. Afferma il papa: «Un ulteriore sentimento di Cristo Gesù è quello della beatitudine. Il cristiano è un beato, ha in sé la gioia del Vangelo. Nelle beatitudini il Signore ci indica il cammino. Percorrendolo noi esseri umani possiamo arrivare alla felicità più autenticamente umana e divina». La gioia che nasce dalla scoperta e sequela del vangelo sarà pertanto il tema di questo sussidio. Papa Francesco ha concluso così il convegno ecclesiale di Firenze: «Che niente e nessuno vi tolga la gioia di essere sostenuti dal vostro popolo. Come pastori siate non predicatori di complesse dottrine, ma annunciatori di Cristo, morto e risorto per noi. Puntate all’essenziale, al kerygma. Non c’è nulla di più solido, profondo e sicuro di questo annuncio. Ma sia tutto il popolo di Dio ad annunciare il Vangelo, popolo e pastori, intendo. Ho espresso questa mia preoccupazione pastorale nella esortazione apostolica Evangelii gaudium (cfr nn. 111-134)».

Durante i diversi incontri con i gruppi di adolescenti e giovani verranno presi in esame alcuni paragrafi della Evangelii Gaudium EG (integrato dal Catechismo per i giovani CDG) e tradotti in specifici obiettivi da rielaborare e comunicare ai ragazzi.

Ogni mese di riflessione si articola in 4 tappe: Attività – Testimonianze – Ascolto della Parola di Dio – Esperienze vicariali e/o Diocesane. A questi 4 pilastri, già utilizzati per il primo sussidio, si aggiungono stavolta novità interessanti.

Attività

Sono veri e propri laboratori che servono a suscitare nei ragazzi l’interesse per gli argomenti trattati e negli animatori alcuni input per comprendere meglio il mondo valoriale abitato dai teen oggi. Quest’anno, poi, si trovano nel sussidio sia le attività per gli adolescenti che quelle per i giovani.

Testimonianze

Vivere il coraggio dell’annuncio è possibile e ne abbiamo le prove attraverso alcune concrete testimonianze. Questo secondo pilastro è maggiormente arricchito da schede per cineforum e materiale con proposte di approfondimento.

Parola di Dio

Ogni mese gli animatori potranno formarsi personalmente, attraverso una lectio del testo, per accompagnare i propri ragazzi alla scoperta della gioia del Vangelo.

Il libro biblico di riferimento sarà quello degli Atti degli Apostoli, espressione più alta di una comunità che ha fatto esperienza del Signore e che prova ad annunciarlo nel presente della propria storia. Nel sussidio di quest’anno vengono indicati due approcci alla parola di Dio: il primo è quello della Parola vissuta con il quale si propone una riflessione sul brano e un’interazione con esso attraverso domande e materiale di approfondimento; il secondo, invece, è quello della Parola pregata, in cui, oltre alla riflessione sul brano, vengono suggeriti momenti di preghiera e di ascolto della parola di Dio da celebrare nella propria comunità.

Esperienze

La gioia del Vangelo si vive quando è comunicata e vissuta insieme, questo lo sa benissimo chi ha vissuto la GMG a Cracovia quest’estate.

Ogni mese verranno offerte esperienze da vivere in vicariato e/o diocesanamente.

Tutte e 4 le tappe presentano degli allegati necessari per la buona riuscita dell’incontro, allegati che troverete sul sito della Pi.Gi.

Oltre a ringraziare tutta l’equipe di pastorale Giovanile per l’elaborazione di questo sussidio e i diversi collaboratori, vorrei segnalare in particolar modo l’apporto importante dato dal Centro Diocesano per le Missioni e dalla CARITAS diocesana con i contributi offerti.

Buon lavoro a tutti!

Don Salvatore Glorioso
Direttore Servizio Pastorale Giovanile Diocesana